2007 – Premio speciale per la sperimentazione iconica e la ricerca espressiva al Premio Internazionale di illustrazione Stepàn Zavrel, per le sue particolarissime illustrazioni di carta.

2008 e 2009 – Menzione speciale a Lucca Junior (Lucca Comics)

2008 – Concorso Syria Poletti “Sulle Ali delle farfalle” con il Premio per l’originalità iconica e la ricerca espressiva per “Il pugnale di Kriminal”

2008 – Premio Unicef di letteratura per i diritti dell´uomo e del bambino, con “Alice e i Nibelunghi”, unico romanzo italiano finalista

2009 – Premio “Mariele Ventre” ex equo con Silvia Roncaglia, promosso dalla Fondazione premio letterario Basilicata per il libro “Alice e i Nibelunghi”

2010 – Premio di letteratura Il Gigante delle Langhe per “Bernardo e l’angelo nero”

2010 – “Bernardo e l’angelo nero” viene selezionato per l´età 11-13 anni dal progetto “SCELTE DI CLASSE della tribù dei lettori e dalla rivista Liber fra i migliori libri per ragazzi del 2010”.

2010 – Finalista al Deutschen Jugendliteraturpreis 2012, (il più importante Premio dedicato alla letteratura per ragazzi tedesco), con “L’autobus di Rosa”,

2011 – “L’autobus di Rosa”, indicato fra i cinque libri più votati da 51 esperti per la rivista LIBER nel sondaggio “I migliori libri del 2011”

2012 – Selezionato Die Besten 7 in Germania e Austria, con “L’autobus di Rosa”

2012 – Finalista Prix Sorcières, con “L’autobus di Rosa”

2012 – Finalista Prix Littéraire Valdegour Pissevin Vallon Jeunesse de Nîmes, Francia, con “L’autobus di Rosa”

2012 – Premi LLibreter , Spagna, per il miglior libro illustrato “L’autobus di Rosa”

2012, Album Illustraat Spagna, con “L’autobus di Rosa”

2012, Nominasjoner til Kulturdepartementets oversetterpris, Norvegia, per “L’autobus di Rosa”

2012 Premio Andersen 2012 nella categoria miglior libro 9-12 anni per il romanzo “Il bambino di vetro” per Einaudi Ragazzi nella storica collana Storie e Rime, con la seguente motivazione:

“Per aver confermato, con questa opera, di essere una delle voci più alte e qualificate della nuova narrativa italiana per l´infanzia. Per un racconto dal tono fermo, delicato, avvincente e serrato ma aperto alla riflessione su grandi temi, dall´amicizia ai contrasti sociali, alla diversità”.

 2013 – Prix 2013 du Mouvement pour les Villages d´Enfants-Catégorie Ados, per “L’autobus di Rosa”

2013 – Silver Star miglior libro straniero in Svezia, per “L’autobus di Rosa”

2013 – Finalista Premio Soligatto, per “L’autobus di Rosa”

2013 – Legambiente, Menzione Speciale Un libro per l’Ambiente 

2013 – Honour List IBBY miglior autore rappresentante della narrativa per l’Italia all’estero, con “Se il diavolo porta il cappello”

2013 – Premio Alpi Apuane, Premio Leggimi forte e Premio Cassa di risparmio di Cento. con il romanzo “Se il diavolo porta il cappello”

2014 – Finalista Prix Jeunesse des libraires du Québec con “Fuorigioco”

2014 – Selezionato alla Biennale di Illustrazione di Bratislava 2015, con “Fuorigioco”

2014 – Premio Andersen, come “MIGLIOR SCRITTORE“ con la seguente motivazione:

“Per essere la voce più alta e interessante della narrativa italiana per l´infanzia di questi ultimi anni. Per una produzione ampia e capace di muoversi con disinvoltura e ricchezza fra registri narrativi diversi: dall´umorismo alla misura breve del racconto per i più piccoli, dall’albo illustrato al romanzo per adolescenti, dal progetto creativo ad un forte impegno civile. Per una costante e limpida qualità della scrittura.”

2015 – Premio Lo Sceglilibro per “Mio nonno è una bestia” votato dai ragazzi delle scuole del Trentino

2016 – Premio Lo Sceglilibro per “Storia di una volpe”, Einaudi Edizioni,  votato dai ragazzi delle scuole del Trentino

2016 – Premio Delfino d’argento dalla Città di Pescia per la cultura, come riconoscimento per il suo lavoro

2017 – Festival della mente di Sarzana, premio speciale per l’albo illustrato “Il Maestro”

2018 – The White Ravens, con “Il Maestro”

2018 – Premio Letteratura ragazzi Cento, Premio speciale della Giuria, per “Il Maestro”

2018 – Premio Strega ragazze e ragazzi, finalista con il libro “L’università di Tuttomio”